Green Park

La fisioterapia di Green Park si potenzia e aggiunge lo specialista in neurologia nell’offerta agli utenti. A Green Park quindi nel reparto di fisioterapia paziente potrò trovare non solo fisioterapisti e massofisioterapisti ma anche la diagnostica, gli ortopedici, il cardiologo, la nutrizionista e, da qualche settimana, anche la neurologa; questa concertazione di specialità rende il consulto più completo, grazie alla sinergia ed alla collaborazione dei diversi esperti:  “Ad esempio – spiega Alessio Ventura - quando troviamo un paziente che lamenta dolore irradiato ad un arto, associato a segni clinici di ipotonotrofia (mancanza di forza dell’arto, associata a riduzione del muscolo) e/o parestesie (formicolio, ridotta sensibilità), possiamo sospettare la sofferenza di un nervo periferico cervicale o lombare e per questo consigliare l’esame elettromiografico con la neurologa”. Un contesto che coinvolge la nutrizionista potrebbe essere quello di un paziente obeso con dolori di schiena “In questo caso, oltre a curare, ci preoccupiamo di risolvere il problema, con un calo ponderale. Ecco che entra in gioco la nutrizionista”.

Più facile spiegare la figura dell’ortopedico, strettamente correlata alle terapie fisiche, in questo caso il vantaggio di Green Park è la possibilità di schierare una ampia equipe di medici, specializzati in branche specifiche della chirurgia ortopedica: “A Green Park collaboriamo con professionisti con specifiche esperienza in artroscopia della spalla, del ginocchio, piede, mano, polso, gomito, ma anche in ortopedia tradizionale”. Molto utile spesso si rivela anche la presenza del fisiatra, che può eseguire anche procedure come onde d’urto e ozono terapia. Un vantaggio per l’utenza è certamente la presenza nello stesso centro della diagnostica per immagini, completa di tutte le macchine più avanzate. La consulenza del cardiologo può essere richiesta nel caso di soggetti sportivi. Insomma, una sinergia a 360° a vantaggio del paziente.